Convegni e congressi Eventi

Gli "eventi"

Il nostro Sito si prefigge di fornire informazione aggiornata, attendibile e professionale in Radioprotezione in Italia.

A questo scopo, noi riteniamo che la diffusione delle informazioni relative ad eventi pubblici (incontri, giornate di studio, corsi di formazione, congressi, etc.) è funzionale allo sviluppo di una Comunità di Radioprotezione informata, aggiornata e partecipativa.

Inoltre, le iniziative nazionali di Radioprotezione si collocano sempre di più nel quadro più generale delle iniziative internazionali di Radioprotezione, grazie alla rete di contatti, collaborazione e interscambio che esiste fra i cultori della nostra disciplina.
In questo senso, l'Italia è una componente importante della International Radiation Protection Association (IRPA), a cui è affiliata tramite il Comitato Internazionale dell'AIRP, e ha in quella un ruolo prominente, grazie ai suoi duemila associati.

Questo menù del Sito raggruppa informazioni riguardanti "eventi" di varia natura in Radioprotezione, che hanno luogo sul territorio nazionale, in Europa e -per gli eventi di maggiore portata- anche al di fuori dell'Europa.

Una sottosezione, raggiungibile cliccando sul sottomenù, è dedicata ai soli "Convegni e Congressi", ivi incluse le giornate di studio, gli incontri, etc.

Una seconda sottosezione, sempre raggiungibile cliccando sul sottomenù, è specificamente dedicata alla "Formazione in Radioprotezione". 

La terza sottosezione, la Lista degli Eventi, contiene un calendario personalizzabile con l'elenco e le informazioni relative agli eventi che sono disponibili e di cui il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ha avuto conoscenza.

Infine, una ultima sezione riporta gli atti degli eventi che gli Organizzatori hanno consentito di pubblicare anche su www.Radioprotezione.org.
E' sorprendente, per noi appassionati di Radioprotezione, constatare come spesso le Organizzazioni sono "gelose" del proprio materiale congressuale e non ne consentano la ripubblicazione, per timore che il loro ruolo (e il loro nome, associato all'evento!) possa venire sminuito dalla "riverberazione" che noi facciamo su www.Radioprotezione.org!

Noi siamo invece convinti che, a beneficio di tutta la Comunità, gli atti degli eventi -qualora non coperti da diritti specifici- debbano essere messi a disposizione su più siti internet, in modo da ottimizzarne la diffusione, nel totale e trasparente rispetto, ovviamente, di chi ha svolto il lavoro di organizzazione dell'evento e di collazione degli atti!

Inoltre, riteniamo che la pubblicità gratuita che noi facciamo all'Evento e ai suoi Organizzatori sia già di per sé un buon motivo per consentire la pubblicazione degli atti. Incredibile, ma nel 2014 c'è ancora qualcuno che non la pensa così, e si tiene stretto il "suo" materiale! world        

email Scriveteci, per cortesia, ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., se volete segnalare un evento di cui siete a conoscenza e che non è stato ancora inserito sul Sito.

Master di II livello in “Radioprotezione - Sicurezza nel campo delle Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti”, all’Università Campus Bio-Medico di Roma

LogoSono aperte le iscrizioni alla prima edizione del Master di II livello in “Radioprotezione - Sicurezza nel campo delle Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti”, promosso dall’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Tale Master, nella più moderna ed internazionale accezione della disciplina di Radioprotezione, mira a formare professionisti di alto livello tecnico-scientifico e manageriale in grado di operare sul mercato nazionale ed internazionale nella valutazione e protezione dal rischio derivante dall’impiego delle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti sia nell’ambiente di lavoro che di vita.

Il Corso, della durata di 18 mesi, è volto a formare figure in grado di sostenere gli esami per l’abilitazione professionale di “Esperto Qualificato in Radioprotezione”(I°/II°/III° grado) inerentemente alle radiazioni ionizzanti; nonché approfondite conoscenze nel campo delle radiazioni non ionizzanti (campi elettromagnetici) con particolare riferimento alla figura dell’Esperto Responsabile Risonanza Magnetica.

Per maggiori informazioni consultare la brochure del Master, che potete trovare a questo indirizzo oppure anche sul nostro Sito, cliccando qui pdf-icon.

Ulteriori dettagli (calendario e argomenti delle lezioni, elenco docenti, attivazione di borse di studio, frequenza parziale) sono disponibili sul sito internet.


Per ogni necessità si prega di contattare il Coordinamento Organizzativo, Servizio Formazione Post-Lauream:

Dott.ssa Riina Severini

Tel. (+39) 06.22541.9402
Fax (+39) 06.22541.1900

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Formazione: "La radioprotezione negli impieghi industriali delle radiazioni ionizzanti"

Calci 2014E' stato pubblicato l'annuncio del 50° corso della Scuola Superiore di Radioprotezione Carlo POLVANI, intitolato "La radioprotezione negli impieghi industriali delle radiazioni ionizzanti", che avrà luogo presso la Certosa di Calci (PI) nei giorni 6 e 7 Marzo 2014.

Dalla locandina: "L’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti in campo industriale è molto esteso e assai più variegato di quanto i non addetti al lavori possano immaginare.

Oltre alle ben note applicazioni per radiografie e gammagrafie industriali, esistono altri impieghi, alcuni ben noti, altri che riguardano settori molto specifici, di nicchia, e perciò conosciuti soltanto da un ristretto numero di utilizzatori.

Pochi, ad esempio, sanno che molte aziende che si occupano di imbottigliamento di acque minerali o vino usano sistemi automatici a raggi X o con sorgente radioattiva per controllare in linea il corretto riempimento delle bottiglie.

L’ industria alimentare usa spesso radiazioni ionizzanti per le sterilizzazioni dei prodotti, o, semplicemente, tecniche basate sulla trasmissione di raggi X per l’individuazione di corpi estranei in prodotti confezionati, quali minestre, yogurt, etc.

Tale varietà e disuniformità delle tipologie di applicazioni, in settori anche molto lontani da quelli “nucleari”, comportano spesso problematiche di radioprotezione (e di interazione con datori di lavoro e lavoratori) non sempre semplici e comunque non standardizzate e consolidate come quelle relative ai settori più noti.

La richiesta di operatori preparati in grado di rispondere alle esigenze dei settori industriali (e di ricerca) è piuttosto frequente e la disponibilità di esperti è spesso minore di quella riscontrabile in altri settori, in primis quello medicale.

Da qui questo 50° corso della Scuola Superiore di Radioprotezione “Carlo Polvani” che si propone di fornire ai frequentatori informazioni, linee guida ed esperienze applicative relative a problematiche e settori di attività spesso, a torto, ritenuti marginali".

Potete scaricare la locandina e la scheda di iscrizione a questo indirizzo oppure anche dal nostro Sito, cliccando qui pdf-icon.

 

Corso di formazione sul "confinamento"

Logo ENSTTISegnaliamo un'interessante iniziativa formativa dell'ENSTTI (European Nuclear Safety Training and Tutoring Institute, http://www.enstti.eu/), relativa alla problematica del confinamento in Radioprotezione.

Come è noto, il confinamento statico o dinamico di un'area di lavoro, laboratorio, installazione o cantiere, è fondamentale per evitare la dispersione di contaminazione in ambiente e limitare i rischi di contaminazione interna del personale che vi opera.

Il confinamento si può effettuare a livello della sorgente stessa (ad esempio operando in una cappa radiochimica, oppure in una scatola a guanti), a  livello dell'ambiente di lavoro (ad esempio operando in celle calde, oppure in SAS a tenuta statica o dinamica), o al livello dell'intero locale o edificio (operando in locali dotati di ventilazione, con depressione e sistemi di filtrazione dell'aria).

Una specifica norma ISO (17873 - "Nuclear facilities — Criteria for the design and operation of ventilation systems for nuclear installations other than nuclear reactors")  è dedicata ai sistemi di confinamento, in particolare quelli relativi ai Laboratori e a tutte le installazioni che non sono reattori nucleari.

Più in generale, vi sono altre norme di buona tecnica (normalmente nazionali!) che specificano i ratei di ricambi ora, la velocità dell'aria, i valori delle depresioni, le caratteristiche delle protezioni individuali per le particelle per il corpo e per le vie respiratorie.

Scarica il volantino del corso dal Sito ENSTTI cliccando qui oppure, per comodità, dal nostro Sito cliccando qui pdf-icon.

 

4a edizione della "Radiation Protection Week" al JRC-ISPRA

Il prossimo martedì 18 febbraio si apriranno le iscrizioni per la 4a edizione della Radiation Protection Week che si svolgerà da lunedì 24 marzo a venerdì 28 marzo 2014 presso il Joint Research Centre (JRC) di Ispra (VA – Italy). 

RPWeek LOGOSono previsti diversi corsi, sia di base che avanzati, che comprendono anche:

- corsi base di Radioprotezione

- uso della strumentazione di Radioprotezione

- corsi avanzati di dosimetria interna ed esterna

- trasporto di materiale radioattivo

- uso di dispositivi di protezione individuale.

 

Tutte le presentazioni saranno in lingua inglese.

Venerdì 28 marzo sarà inoltre organizzata una visita guidata al reattore sperimentale ESSOR e/o agli impianti di gestione dei rifiuti radioattivi del JRC-ISPRA (eventi da confermare in funzione del numero di partecipanti).

Tra i docenti esterni invitati: Franco CIOCE, Mauro MAGNONI, Marco MINELLA e Roberto VESPA.

JRC Ispra 

Il programma previsto (scarica qui la versione pdf pdf-icon)  è il seguente:

Leggi tutto: 4a edizione della "Radiation Protection Week" al JRC-ISPRA

Sottocategorie