Convegni e congressi Eventi

Divulgare le radiazioni ionizzanti – CORSI GRATUITI

spangeberg scuola di aristoteleLe radiazioni, e in particolare le radiazioni ionizzanti, sono legate, nel nostro immaginario collettivo, alla Bomba Atomica e agli incidenti alle centrali nucleari, più che alle altre innumerevoli applicazioni mediche, scientifiche e tecnologiche.

La preoccupazione, i dilemmi e la diffidenza che associamo al simbolo stesso delle radiazioni, ci impedisce una comprensione obbiettiva e equilibrata di questa caratteristica fisica della materia, e dei suoi vantaggi.

Per questo motivo si ritiene che coinvolgere i giovani nella condivisione della conoscenza dell’argomento "radiazioni" potrebbe servire a sviluppare un futuro scevro di credenze e di leggende popolari, che nulla hanno a che vedere con la scienza e con la tecnica.

I tecnici, gli scienziati, i politici e i consumatori del nostro (loro) prossimo futuro saranno proprio i giovani, ai quali è diretta questa proposta; ma ancor più essa è rivolta agli Istituti che accolgono questi studenti, e che ora hanno l'autonomia decisionale per organizzare incontri formativi di varia natura didattica.

Leggi tutto: Divulgare le radiazioni ionizzanti – CORSI GRATUITI

Conferenza internazionale IAEA sulla Radioprotezione dei Lavoratori.

Banner IAEAL'Agenzia Atomica di Vienna (IAEA) e l'International Labour Organisation (ILO) organizzano una conferenza sulla Radioprotezione dei Lavoratori.

Il titolo dell'evento, che avrà luogo alla sede della IAEA dal 1 al 5 Dicembre 2014, è "International Conference on Occupational Radiation Protection: Enhancing the protection of workers - Gaps, challenges and development".

Si tratta della seconda conferenza internazionale organizzata dalla IAEA su queste tematiche, la prima risalente al 2002.

Questa conferenza, come riportato nella locandina dell'evento, scaturisce dalla necessità di "rafforzare" la Radioprotezione dei lavoratori in medicina, nell'industria, con particolare riferimento ai NORM, all'esposizione in volo, al radon nei luoghi di lavoro. Inoltre, si fa riferimento alle nuove sfide poste dalla ripresa delle nuove costruzioni negli impianti nucleari e alle attività per il decommissioning degli impianti.

La sorveglianza fisica dei lavoratori ha un'importanza fondamentale in tutte le attività radiologiche: non esiste attività con rischio radiazioni ionizzanti in cui non si renda necessaria, in diversa misura, una valutazione del rischio radiologico ai Lavoratori e la messa in atto di un sistema di sorveglianza fisica, più o meno elaborato e complesso.

Lo scopo della conferenza sembra essere quello di trattare delle mancanze (gaps) esistenti nell'attuale sistema di sorveglianza fisica, nelle nuove necessità (challenges) che sono indicate dagli sviluppi tecnici e conoscitivi di questo decennio (inclusa l'esperienza della gestione dell'emergenza di FUKUSHIMA), e dei necessari sviluppi futuri del sistema di Radioprotezione (developments).

Contrariamente all'approccio più sistematico e analitico che alla problematica della RP dei Lavoratori è stato dato per esempio dalla Commissione Europea o dall'ICRP, parrebbe quindi che l'evento si indirizzerà soprattutto verso l'analisi dello stato attuale e la determinazione della necessaria evoluzione futura del SISTEMA DI RADIOPROTEZIONE.

Un'occasione interessante per discutere delle basi tecniche e scientifiche della Radioprotezione, svincolati da un particolare sistema normativo o regolatorio.

Trovate la locandina dell'evento a questo indirizzo, oppure sul nostro Sito, cliccando sull'icona pdf-icon.

Sospensione della pubblicazione degli atti del Convegno di VULCANO

Il Comitato di Redazione di www.Radioprotezione.org ha sospeso la pubblicazione dell’Articolo “Convegno AIRP-AIRM Vulcano 2013: Atti completi”, non appena ha preso conoscenza che tali Atti non erano già stati pubblicati sui Siti delle Associazioni organizzatrici.

La policy di www.Radioprotezione.org è di rendere disponibile e facilmente accessibile, in maniera strutturata e permanente, tutto il materiale che è pubblicamente accessibile su internet e che attiene alla Radioprotezione. Purtroppo, il Comitato di Redazione, in buona fede, non ha previamente verificato se tali documenti fossero effettivamente già stati pubblicati, e quindi si scusa con le due Associazioni AIRM e AIRP, alle quali provvederà a sottoporre la dovuta richiesta per l’esplicita autorizzazione alla pubblicazione online.

A questa intempestiva pubblicazione il Comitato di Redazione è stato condotto dall’entusiasmo e dallo spirito di condivisione di strumenti che possono aiutare gli Esperti Qualificati, i Fisici Medici, i Medici Autorizzati/Competenti -e tutti i Cultori della Radioprotezione- a crescere professionalmente, attraverso la condivisione e lo studio di documenti resi disponibili gratuitamente a tutti.

Il Comitato di Redazione continuerà a perseguire  questo obiettivo su www.Radioprotezione.org, e nel frattempo ringrazia tutti coloro che quotidianamente sostengono il nostro Sito con la loro approvazione e visita.

Sottocategorie