Formazione: "La radioprotezione negli impieghi industriali delle radiazioni ionizzanti"

Calci 2014E' stato pubblicato l'annuncio del 50° corso della Scuola Superiore di Radioprotezione Carlo POLVANI, intitolato "La radioprotezione negli impieghi industriali delle radiazioni ionizzanti", che avrà luogo presso la Certosa di Calci (PI) nei giorni 6 e 7 Marzo 2014.

Dalla locandina: "L’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti in campo industriale è molto esteso e assai più variegato di quanto i non addetti al lavori possano immaginare.

Oltre alle ben note applicazioni per radiografie e gammagrafie industriali, esistono altri impieghi, alcuni ben noti, altri che riguardano settori molto specifici, di nicchia, e perciò conosciuti soltanto da un ristretto numero di utilizzatori.

Pochi, ad esempio, sanno che molte aziende che si occupano di imbottigliamento di acque minerali o vino usano sistemi automatici a raggi X o con sorgente radioattiva per controllare in linea il corretto riempimento delle bottiglie.

L’ industria alimentare usa spesso radiazioni ionizzanti per le sterilizzazioni dei prodotti, o, semplicemente, tecniche basate sulla trasmissione di raggi X per l’individuazione di corpi estranei in prodotti confezionati, quali minestre, yogurt, etc.

Tale varietà e disuniformità delle tipologie di applicazioni, in settori anche molto lontani da quelli “nucleari”, comportano spesso problematiche di radioprotezione (e di interazione con datori di lavoro e lavoratori) non sempre semplici e comunque non standardizzate e consolidate come quelle relative ai settori più noti.

La richiesta di operatori preparati in grado di rispondere alle esigenze dei settori industriali (e di ricerca) è piuttosto frequente e la disponibilità di esperti è spesso minore di quella riscontrabile in altri settori, in primis quello medicale.

Da qui questo 50° corso della Scuola Superiore di Radioprotezione “Carlo Polvani” che si propone di fornire ai frequentatori informazioni, linee guida ed esperienze applicative relative a problematiche e settori di attività spesso, a torto, ritenuti marginali".

Potete scaricare la locandina e la scheda di iscrizione a questo indirizzo oppure anche dal nostro Sito, cliccando qui pdf-icon.