Il Radio

Il Radio copAutore:  Pierre CURIE
Titolo: Il Radio
Editore: LF Pallestrini e Co Editori - Milano
Collana: Biblioteca Generale di Coltura n.7
Pagine: 75
Anno prima edizione: 1904


Il valore di questo libro è chiaramente legato sia all’epoca di stampa quanto all’autore: difficilissimo poter reperire le pochissime copie ancora disponibili (con copertina morbida o rigida).

Il titolo completo di sottotitolo è “Il Radio – Recenti Ricerche Sulla Radioattività”.Il Radio part

In prima pagina compare il logo con le iniziali della casa editrice (LFPEC), il simbolo dell’Associazione Di Maria Ausiliatrice (ADMA) con la scrittura alla base “…e il grande amore”: un onorabile ricordo di quando le Arti e i Mestieri derivavano da una Passione.

Il libro è un rapido riassunto sulle ricerche dell’epoca (dal 1896 al 1903) sulla radioattività.

Su questo libro troverete il battesimo delle radiazioni ossia la designazione del “…complesso di raggi di differente natura che possono essere compresi in tre gruppi. Seguendo la denominazione adottata da Rutherford io designerò questi tre gruppi di raggi colle lettere α, β,γ”.

Semplicemente bello e decorativo il capolettera che anticamente si utilizzava al solo inizio del libro (prima parola della prima riga del testo) e che, a differenza dei normali caratteri di stampa ingranditi, presenta grazie e disegni manuali.

Singolare i richiami tra gli stessi Scienziati: tra loro non si usavano i titoli accademici (“…vedere la Tesi di laurea della signora Curie” oppure “…secondo il Sig. Rutherford…”).

I pochi disegni esplicativi sono tutti fatti a mano.

Quelli che noi conosciamo come raggi X, P.Curie li chiama sempre “raggi di Becquerel”.

Emozionante leggere i risultati delle ricerche condotte, dove i quesiti sono maggiori delle soluzioni proposte: il libro racconta i soli risultati delle ricerche e le interpretazioni date dai vari attori del tempo (quando internet non esisteva e le comunicazioni avvenivano esclusivamente per lettera e con tempi di trasmissione inimmaginabili).

Curie conclude il testo pensando a noi… “oltre all’interesse teorico di cui sono oggetto i fenomeni di radioattività dànno nuovi mezzi di ricerca ai fisici, ai chimici, ai fisiologi ed ai medici.

Anche questo è un libro per collezionisti appassionati; per capire da dove arriviamo!

Franco CIOCE