"La radioattività nel sottosuolo"

Corriere SalentinoIl titolo completo dell'articolo è "Radioattività nel sottosuolo: per la procura “allarme assolutamente ingiustificato”".

A mio avviso anche questo articolo giornalistico, riportando senza particolari commenti e quasi integralmente un comunicato della Procura della Repubblica di Lecce, merita di essere citato nella nostra rubrica "NO COMMENT".

Ma questa volta in positivo: ecco dove il link dove potete reperire l'articolo.

Sono pochissime le volte in cui una Autorità si "scomoda" per frenare gli inutili allarmismi, e lo fa utilizzando frasi importanti:

"i rilievi già eseguiti hanno consentito di accertare che il livello di radioattività è inferiore al limite di un microsievert/h che costituisce il livello minimo di pericolo per la salute”.

Il comunicato continua ricordando alla popolazione che sono già stati effettuati dei primi accertamenti che non hanno riscontrato alcuna presenza di radionuclidi gamma emettitori di origine artificiale, riconducibili a sorgenti radioattive utilizzate nell’industria o nel settore ospedaliero. Il che rende verosimile che il fenomeno sia naturale e derivi dalle caratteristiche intrinseche del territorio.

Un panorama di controllo territoriale mirato all’eliminazione di ogni possibile fonte inquinante ed al progressivo miglioramento delle condizioni ambientali.

Il che deve, conclude il comunicato, "costituire per i cittadini l’elemento di fiducia e di tranquillità piuttosto che fonte di allarmismo”.

Finalmente!!!

Un plauso al Procuratore Capo Cataldo Motta.