Luigi Di Carluccio

Luigi Di CarluccioLuigi Di Carluccio, Laureato in ingegneria elettronica, si occupa attualmente di programmazione in ambito web, sviluppando applicativi in php e java, in ambienti di sviluppo principalmente open source.

E' appassionato di sistemi operativi linux, che gestisce con qualche competenza.

Non essendo diventato nel tempo famoso come hacker informatico, ci prova con il teatro recitando davanti ad un pubblico per lo più di amici e parenti. Ottenebrato dalla paternità giunta alla veneranda età di quarant'anni, da allora scrive racconti e testi teatrali solo ed esclusivamente se riguardano suo figlio, per la sua soddisfazione e la commozione della stretta cerchia di parenti.

Un'altra sua grande passione è la bicicletta, che come accade per tutte le sue passioni, viene coltivata una volta in un decennio.

Chi c'è online?

Vuoi sapere chi è collegato al Sito www.Radioprotezione.org in questo momento?

Vuoi conoscere il tuo stato, se sei collegato al Sito oppure no?

Controlla il riquadro "Utenti Online", situato nella parte bassa della pagina, sulla destra: vi sono indicati tutti gli Utenti attualmente collegati, con un link al rispettivo profilo.

Scegli un logo per www.Radioprotezione.org !!!

Riportiamo i LOGO che ci sono stati inviati sino ad oggi, corredandoli con la descrizione degli stessi fornita dagli Autori.

Siete tutti invitati a indicare le vostre preferenze in "aggiungi un commento".

Grazie a tutti i partecipanti!

Il Comitato di Redazione di www.Radioprotezione.org

 

***************************************************************************************************************

 PRIMO LOGO PROPOSTO (n. 1)

Test

 

Un logo che riprende la tradizione di www.espertiqualificati.it, giocando con il nome Radioprotezionisti.org e Radioprotezione Operativa - RPO, riportando anche il simbolo della radioattività, unito ad uno schema di penetrazione delle radiazioni (che già era presente su www.espertiqualificati.it).

Il logo richiama il mestiere del protezionista delle radiazioni, che sceglie ed utilizza gli schermi più appropriati, e suggerisce una continuità fra l'esperienza e la funzione di www.espertiqualificati.it e www.radioprotezione.org

 

 

***************************************************************************************************************

SECONDO LOGO PROPOSTO (n. 2)

 

Logo RPO-gif

Nove cerchi di cui sette uguali e tre concentrici; tre linee col medesimo angolo di 60° che passano dallo stesso punto dei tre cerchi concentrici.

E ogni cerchio ha il centro nel punto dove si incontrano altri cerchi, tutti passanti dallo stesso punto centrale.

Semplici, infantili disegni geometrici che intrecciandosi nella continuità dei punti, alla fine creano la perfezione di un logo nel rispetto delle proporzioni, delle distanze. Sono i colori che creano l'immagine: le sole tracce ci ricorderebbero solo un fiore. Ma cancellando in modo alternato le linee di contorno ecco che ci appare un simbolo.

Che potrebbe ruotare ed essere un giocattolo per bambini.

Invece rappresenta un obiettivo, un sogno, uno scopo, per persone serie e adulte.

Che nella serietà del loro lavoro si ritrovano bambini.

 

***************************************************************************************************************

 TERZO LOGO PROPOSTO (n. 3)

Bozza1

 

E' frutto di un lavoro veloce, ma che tramite comuni mezzi (il mio Samsung Note ed un po' del caro vecchio Paint) ed uno stile semplice appositamente "artigianale", come penso sia la Radioprotezione per certi versi, cerca di essere comunque moderno e diverso dai soliti (e moltissimi) loghi basati sui disegni che si possono facilmente reperire e reinterpretare (non originalmente) su i.e. Google Immagini. 

 

 

 

 

 

 

***************************************************************************************************************

 QUARTO LOGO PROPOSTO (n. 4a e n. 4b)

RPO 1

Il progetto del logo si basa su una rivisitazione del logo originale che contrassegna il pericolo di radiazioni ionizzanti.

Per un richiamo diretto al tema si sono mantenuti i colori (giallo e nero) e si è voluto seguire la stessa linea geometrica costruendo all’interno del simbolo originale le lettere RPO.

La scelta di inscrivere il logo in un cerchio rispecchia l’idea di una maggior condivisione delle tematiche di radioprotezione che il sito ha come obiettivo.

Entrambe le versioni rispecchiano questa descrizione.

RPO 2

 ***************************************************************************************************************

 

Clicca qui se vuoi leggere l'articolo originale con le indicazioni per la partecipazione alla selezione del nuovo logo per RPO!

 

 

Il Comitato di Redazione

Il Comitato di Redazione di www.Radioprotezione.org ha la responsabilità di selezionare gli articoli e il materiale da pubblicare sul Sito, rendendoli adeguati, per standard e contenuti, agli Obbiettivi e alla policy del Sito.

Il Comitato di Redazione è composto dallo Staff di RPO, e dagli Autori registrati.

Questi ultimi sono identificati dai Gestori su candidatura spontanea o per conosciuta competenza e disponibilità.

emailPuoi scrivere al Comitato di redazione per sottoporre un articolo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Puoi scrivere per sottoporre la tua candidatura come Autore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Manifesto RPO

La Radioprotezione in Italia è il campo di attività di numerosi soggetti assai diversificati: Esperti Qualificati, Fisici Medici, Medici Autorizzati, Tecnici, Squadre di Emergenza, Ispettori Nazionali, Ricercatori, Professori Universitari, etc.
Alcune Associazioni di Radioprotezione (AIRP, ANPEQ, AIRM, AIFM, SIR, SIF, CIIP, etc.) riuniscono e identificano una o più specifiche categorie di Professionisti, fornendo anche -principalmente ai propri Associati- formazione, aggiornamento, approfondimento, e una rete di contatti e di supporto.

In un campo ricco di specializzazioni come la Radioprotezione, alcune delle quali in settori disgiunti fra loro (si pensi, a titolo di esempio, alla radiobiologia e al controllo radiometrico dei rottami metallici), sembra emergere un bisogno diffuso di condivisione della conoscenza, di ampliamento della singola prospettiva, di maggiore integrazione fra i diversi modi di intendere la ricerca e la professione, che complementi ed arricchisca l'approccio specialistico in una possibile visione più omogenea, coerente e consapevole.

A questo scopo è stato creato il Sito www.Radioprotezione.org, il portale italiano della Radioprotezione Operativa (RPO), una piattaforma di condivisione e di arricchimento, libera ed aperta a tutti, dallo specialista al semplice cittadino: un punto di riferimento per tutti coloro che operano nel campo della Radioprotezione.
www.Radioprotezione.org non è un'alternativa alle Associazioni di Radioprotezione, ma uno strumento a disposizione delle Associazioni stesse, che vi possono ospitare informazioni relative agli eventi organizzati, ed uno spazio per la conservazione, nel tempo, dei propri lavori.
www.Radioprotezione.org è un esperimento trasversale, un generatore di "contaminazione culturale", un punto di accumulazione della conoscenza in Radioprotezione per l'Italia!

www.Radioprotezione.org intende rappresentare:

  • una piattaforma, un network online di comunicazione per tutti i Radioprotezionisti, con un supporto tecnico attraverso strumenti moderni come il forum di discussione, la chat, il wiki, le FAQ, Facebook
  • un servizio continuo di aggiornamento tecnico e scientifico per tutti i Radioprotezionisti, relativamente agli eventi, le novità redazionali e tecnologiche, le notizie tecniche e scientifiche riguardanti la Radioprotezione, la fisica delle radiazioni e gli aspetti sanitari ad essa legati
  • una sorgente di informazioni curiose, storiche, culturali relative alle radiazioni ionizzanti
  • uno spazio per la pubblicizzazione di eventi scientifici organizzati in Italia e all'estero
  • un "punto di accumulazione" per le Associazioni di Radioprotezione, nell'interesse di tutti, senza generare o alimentare alcun contrasto o conflitto
  • un luogo di conservazione nel tempo di materiale, italiano o straniero, utile a tutti i Radioprotezionisti, rendendo disponibile e semplificando l'accesso ad atti di convegni e documenti che siano di pubblico dominio o, in caso contrario, previa autorizzazione degli Autori o delle Associazioni che ne detengono i diritti di copyright
  • un punto di riferimento per i Candidati all'esame di abilitazione per il titolo di Esperto Qualificato
  • uno strumento per l'organizzazione di eventi formativi gratuiti per le scuole e per i giovani studenti di qualsiasi istituto scolastico pubblico o privato, su argomenti propri di tutti i professionisti che si occupano di Radioprotezione

www.Radioprotezione.org non esprime opinioni politiche, non rappresenta posizioni partitiche o di movimento, e presenta le notizie in modo equilibrato lasciando spazio ai diversi punti di vista, così che il lettore possa costruirsi una propria posizione critica.

Tutte le informazioni contenute su www.Radioprotezione.org sono selezionate ed approvate da un piccolo Comitato di Redazione, e successivamente elaborate da un pool di Autori competenti e motivati: una struttura snella, affidabile, scientificamente corretta e equilibrata.

Daniele Giuffrida

 DSC4388Sono nato a Varese e mi sono laureato in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano nel 1996, con una tesi sul decommissioning del reattore nucleare del Politecnico, svolta al CeSNEF, insieme all'amico Jacopo Buongiorno.

Da allora mi sono sempre occupato di Radioprotezione, prima lavorando con un'Azienda che si occupava di decommissioning e gestione rifiuti radioattivi; poi, dal 2002, gestendo -con diverse mansioni- le attività di Radioprotezione in un Centro di Ricerca pubblico.

Sono Esperto Qualificato di III grado, livello a cui sono arrivato, a differenza di altri più bravi di me (!), sostenendo tutti i tre esami per tutti i tre gradi.

Nel 2002 ho ideato il gruppo di discussione "espertiqualificati" (all'epoca non c'era alcuna informazione sulle materie di esame per diventare EQ, su internet), che è poi divenuto, nel 2004, il portale www.espertiqualificati.it, e infine nel 2013 il nostro nuovo portale www.Radioprotezione.org

Sono stato Membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Radioprotezione (AIRP), e per conto di questa ho cercato di organizzare eventi utili a tutti noi Radioprotezionisti.

Nel 2011, nel pieno della rinascita nucleare, solo poche settimane prima dell'incidente di Fukushima, ho organizzato con AIRP a Roma il Convegno "Il nuovo nucleare in Italia: Radioprotezione dell'uomo e dell'ambiente".

Nel settembre 2012, ho organizzato con AIRP, AIRM, ANPEQ e AIFM il convegno di Varese sull'"Incidente alla centrale nucleare di Fukushima: aspetti di protezione dalle radiazioni". 

Sono stato uno dei Delegati Italiani nell'International Radiation Protection Association (IRPA), l'"associazione delle associazioni di Radioprotezione", e per questa ho partecipato ai lavori per la definizione dei requisiti del Radiation Protection Expert.

Analogamente, ho partecipato ai workshop ECVET per la definizione di una tassonomia dei lavori nucleari, in particolare nel campo del decommissioning e della Radioprotezione.

Ho anche partecipato alla definizione dei due profili di RPE e RPO nei workshop di EUTERP.

Tutte queste iniziative sono stati fondamentali allo sviluppo della nostra disciplina nei prossimi anni, e grazie ai lavori svolti da tanti esperti in tanti anni, la nostra professione di Radioprotezionista si evolverà ancora.

Mi interessa la formazione in Radioprotezione, la diffusione della cultura delle radiazioni e della radioattività, anche al di fuori delle cerchie degli esperti del campo. Mi interesso a diversi aspetti della Radioprotezione Operativa, e coltivo una passione per la dosimetria interna e per la simulazione, ma purtroppo faccio poco di entrambe le cose.

Vivo e lavoro ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, dal 2014: una bella esperienza di vita e un altro piccolo tassello nella mia formazione di Radioprotezionista, alle prese con un Paese che sta sviluppando rapidamente un sistema regolatorio per la Radioprotezione in campo nucleare, industriale, medico, educativo...

Mi potete scrivere tramite l'indirizzo dell'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure cercarmi su Facebook, Twitter, Instagram o LinkedIn.

"Tag cloud": la "nuvola della parole" di Radioprotezione.org

La "nuvola delle parole" (tag cloud) è una rappresentazione visuale ponderata della frequenza di presentazione delle parole in un testo, libro o Sito Internet.

Proviamo ad immaginare di "scannerizzare" il contenuto di un intero libro, che è composto di una sequenza (lunga, ma non infinita, di parole), e di contare il numero di volte in cui una certa parola si presenta nel testo: ovviamente la lista comprenderà, con la massima frequenza di ripetizione, alcune parole ricorrenti (preposizioni, articoli, etc.), e poi diverse altre parole che costituiscono i "mattoni" (atomi?) con cui è "costruito" il libro, la sua ricchezza lessicale e la varietà linguistica. Per un certo genere  di analisi strutturale del testo, questo tipo di classificazione consente di comprendere anche l'ampiezza del contenuto e della competenza linguistica dell'autore.

Applicata ad un Sito Internet, questa tecnica è assai interessante perché indica la varietà degli argomenti trattati e la sistematicità con qui questi si ripresentano nell'insieme delle diverse pagine internet. Un blog di politica potrà, per esempio, contenere alcune parole che lo caratterizzano (premier, schieramento, votazioni, maggioranza, etc.)  ma che non sono invece rappresentative di un blog di attualità sociale, in cui predominano termini relativi alla vita pubblica (marito, madre, stilista, moda, pubblico, etc.).

Aggiungendo anche la variabile "tempo" a questo genere di analisi dei Siti internet, si può studiare come il contenuto del testo si orienti nel tempo verso una serie di argomenti che polarizzano l'interesse degli Utenti o degli Autori in diversi periodi, ad esempio un evento sociale che ha marcato l'opinione pubblica oppure, nello specifico, il sottoinsieme costituito dagli Utenti del blog.

Da qualche anno, una rappresentazione visuale dell'istogramma delle frequenze della parole si è affermato come uno stumento di analisi visiva potente del contenuto dei Siti Internet: anziché indicare con il numero la frequenza di accadimento di una parola, la parola stessa è riprodotta con una dimensione di carattere che è proporzionale alla frequenza stessa. Spesso, la collocazione delle parole è casuale, con una struttura visiva che ricorda i quadri delle avanguardie degli anni '70. 

Questa rappresentazione è chiamata "tag cloud", e cioè la "nuvola delle etichette", la "nuvola delle parole".

Si guardi ad esempio al tag cloud delle ricerche effettuate su Wikipedia:

wikimedia

è chiaro immediatamente la varietà delle parole che descrivono l'interesse degli Utenti, ma è altresì chiaro che vi è una sorta di "clusterizzazione" attorno ad alcuni termini specifici: i Beatles, Stati Uniti, India, Australia, Canada, United Kingdom, Adolf Hitler, Sex...

Anche Radioprotezione.org ha la sua piccola tag cloud: si trova in prima pagina, subito sotto gli aggiornamenti di articoli ed eventi. E' una lista cliccabile, nel senso che ciascuno dei termini è un hyperlink che può essere cliccato e conduce automaticamente alla pagina di ricerca di quel termine in tutto il Sito.

La tag cloud può essere utilizzata, oltre che per apprezzare l'evoluzione nel tempo delle tematiche trattate nel Sito, come un metodo rapido per accedere a contenuto speficico (due clic in tutto!). 

I termini indicizzati sono tutti quelli appartenenti a ciascuno degli articoli e degli interventi presenti nel Sito, fatta eccezione per i seguenti: del, della, dei, in su per tra, fra, la, le, gli, il, lo, degli, delle, alle, al, agli, delle, nella, nelle, negli, alla, nostro, tutti, questo, questa, dell, come, stati, nell, essere, deve, anche, sulla, prima, dalla, sono, hanno, almeno, solo, ancora, leggere, loro, viene, ogni, oggi, presso, anni, parte, sempre avere, molto, grazie, giorni.

Ecco qui come appare la piccola tag cloud del nostro Sito al giorno 12 Febbraio 2014:

Tag cloud al 12-02-2014

Il numero di articoli presenti sul Sito è ancora piuttosto limitato, alla data attuale: nel futuro, con un incremento del materiale pubblicato sarà possibile apprezzare come quella "nuvola delle parole" di Radioprotezione.org cambia e si trasforma, introducendo anche termini e locuzioni nuove.  

 

*************************************

APPROFONDIMENTI

   

Come contribuire al Sito RPO

L'esistenza di questo Sito dipende da alcuni fattori, che sono semplici da enunciare e difficili da assicurare.

Innanzitutto la disponibilità dell'Amministratore del Sito internet a mantenere la STRUTTURA del Sito funzionante. Questo è possibile se il fornitore dei servizi internet ha un limitato down-time (vi ricordate i problemi, qualche anno fa, con l'incendio nella server farm di ARUBA?), se si paga il canone annuale per il servizio di hosting, e se fra gli utenti del Sito non ci sono pericolosi hacker che ne minano la (fragile) esistenza e stabilità con inutili manovre dimostrative (valide contro i server della CIA, forse, ma non proprio azzeccate con noi): il Sito www.espertiqualificati.it  ha sofferto tre attacchi informatici, di cui l'ultimo, in Agosto 2013, gli è stato fatale!.

In secondo luogo, il Sito vive se ci sono dei contenuti tecnici disponibili, aggiornati, professionali, utili agli Utenti, e cioè a voi! la fornitura dei contenuti è assegnata a un Comitato di Redazione che spulcia le notizie dal web, raccoglie dati e locandine, legge libri e atti di convegni, partecipa ad eventi in giro per il mondo, e desidera condividere con gli altri una parte del proprio tempo e la propria professionalità per SCRIVERE articoli, che poi dà in pasto all'Amministratore per la pubblicazione sul Sito. Queste persone sono dei volontari non retribuiti, appassionati di Radioprotezione, che lavorano per tutti noi, e a loro va il nostro ringraziamento!

Ci sono infine gli Utenti del Sito: questo, assecondando lo sviluppo che il mondo di internet sta vivendo in questi anni, è stato strutturato in modo che gli utenti possano condividere con gli altri i propri problemi, le informazioni, le esperienze, e così aiutare i Colleghi nel percorso di studio o nella propria professione. A questo scopo sono disponibili i riquadri per la diffusione degli articoli nei social network, il forum di discussione, il wiki, e le altre risorse interattive che nel tempo potranno essere messe a disposizione di tutti. La partecipazione attiva degli Utenti è di fondamentale importanza per i contenuti del Sito, poiché ad essi questo è indirizzato, ed essi ne formano insieme pubblico e motore.

Come contribuire? si può contribuire, in funzione della propria capacità, esperienza, disponibilità, a più livelli:

  1. tramite un contributo economico, utilizzando il riquadro delle donazioni: questo ci aiuta a mantenere il servizio di hosting attivo
  2. tramite un contributo informatico, se se ne hanno le competenze, offrendo la propria disponibilità ad amministrare una parte del Sito, ed inviando una richiesta, indicando anche il proprio CV, all'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  3. tramite la preparazione di un contributo scritto, relativo ad un convegno, ad una pubblicazione, ad un libro letto, etc. Inviate il vostro contributo al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  4. tramite l'offerta di una parte del proprio tempo, per esempio per monitorare su internet eventi e congressi, da riportare poi al Comitato di Redazione
  5. tramite la partecipazione, come Moderatore, ad una delle sezioni interattive del Sito (il forum, il wiki), e filtrando i contenuti utili dallo spam (email all'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  6. tramite la partecipazione, come Utente attivo, alle sezioni interattive del Sito, cercando di innescare discussioni e dibattiti, a beneficio di tutti

Insomma, questa impresa si basa sul lavoro e sulla collaborazione di tutti: grazie a voi possiamo fare sempre di più e offrire contenuti sempre più numerosi e utili.

Non esitate ad aiutarci! 

Ultimi articoli, eventi in arrivo e "nuvola delle parole"

Il nostro Sito si è arricchito oggi di tre nuove funzionalità, posizionate nella Home Page, prima degli articoli.

La prima è la lista degli articoli più recenti che sono stati pubblicati: una maniera veloce per avere una panoramica delle modifiche al Sito avvenute dalla tua ultima visita.

La seconda è la finestra con gli eventi, corsi e congressi, imminenti: una visione del più ampio calendario degli eventi, limitata ai cinque eventi che avranno luogo nei giorni a venire.

Infine, al di sotto delle due finestre sopra menzionate, ecco apparire la "Nuvola delle parole di www.Radioprotezione.org", una lista delle parole che più ricorrono nei nostri articoli, presentate in modo casuale ma con dimensione della parola correlata alla frequenza di presentazione: ciascuna parola è cliccabile e riporta alla finestra di ricerca per quella parola stessa, ovvero a tutti gli articoli in cui la parola è menzionata.

Articoli recenti, eventi a venire, e parole più richiamate: tre ulteriori strumenti al servizio dei nostri Utenti!

Buona lettura su www.Radioprotezione.org!!!

Lo Staff di RPO

Questo Sito esiste per Voi, per tutti i Professionisti, presenti e futuri, della Radioprotezione Operativa.

Collaboratori EQPotete interagire scrivendo i vostri commenti in calce agli articoli, oppure attraverso le Risorse del Sito stesso (il forum, il wiki, etc.), oppure ancora scrivendo all'Amministratore, se desiderate avere un ruolo più attivo nella gestione delle attività del Sito.  

Lo Staff, ovvero le persone che sono dietro alle quinte, e che rendono possibile che questo Sito fornisca a tutti voi contenuti aggiornati e significativi per il mestiere del radioprotezionista, è qui riportato:

  • Daniele GIUFFRIDA, fondatore del Sito ed Amministratore, Radioprotezionista EQ di III grado
  • Franco CIOCE, Radioprotezionista EQ di II grado, Consulente ADR ed Esperto nei Trasporti di Merci Pericolose (e radioattive)
  • Stefano DE CRESCENZO, Radioprotezionista EQ di III grado e Fisico Medico

Per maggiori informazioni, scrivete all'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Un logo per RPO.org!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La partecipazione a questa iniziativa è riservata agli utenti registrati su www.Radioprotezione.org.

L'immagine prodotta deve essere in formato JPG ed avere una risoluzione massima di 1024 x 1024.

Il documento descrittivo deve essere in formato word e deve riportare il nome e cognome dell'Autore del logo.

Clicca sull'immagine per inviare il tuo lavoro: dopo l'accettazione da parte del Comitato di Redazione riceverai la "dichiarazione liberatoria" da firmare e restituire.

Contatti

Il presente Sito, Radioprotezione.org, è il nuovo formato multidispositivo ("adattivo", cioè leggibile su PC, tablet, smartphone) del sito EspertiQualificati, che fa seguito all'esperienza dell'omonimo gruppo YAHOO, esistente dal 2002.

YAHOO 2002

Lo spirito che ha suscitato (prima) ed accompagnato (poi) questa risorsa in tutti gli undici anni, è stato il desiderio di costituire un punto di accumulazione della conoscenza in Radioprotezione operativa; di diffondere informazioni ed aggiornamenti, nonché di mettere in contatto studenti, professionisti e studiosi di una materia così interessante e vasta. Agli albori, il primo Sito aveva come obiettivo principale rendere disponibili ai Candidati Esperti Qualificati alcune informazioni per lo studio e per la preparazione all'esame di abilitazione ministeriale (all'epoca non c'era nulla in Rete!).   

Il presente Sito è il risultato di un'iniziativa (e del lavoro) personale del suo Fondatore e dei suoi Collaboratori, e del lavoro collaborativo di tutti i suoi aderenti o partecipanti, e cioè Voi!

Esso non riporta (né rappresenta) la posizione o l'opinione di nessuna Società, Istituzione, Organizzazione a cui gli aderenti siano affiliati, ma esclusivamente l'opinione del proprio staff.

I fondi economici necessari per il funzionamento del Sito provengono da:Euros

1. donazioni dei propri aderenti

2. pubblicità coordinate

3. pubblicità ottenute dalla rete ADSENSE di Google

4. donazioni da parte dei propri Collaboratori (la maggior parte dei fondi annuali)

Questo Sito e le sue Risorse non rappresentano una testata giornalistica in quanto vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Il Sito non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini utilizzate sono state prese liberamente dalla rete oppure sono di proprietà degli Autori degli articoli. Se l'eventuale proprietario le riconoscesse, ci contatti all'indirizzo email qui sotto e provvederemo subito a rimuoverle o a darne il giusto credito. 

Per maggiori informazioni sul funzionamento del Sito, sugli aspetti tecnici o informatici, scrivi all'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. del Sito.

Per maggiori informazioni sui contenuti e sulla linea editoriale che il Sito segue, scrivi al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per metterti in contatto con i Gestori del Sito, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se sei capitato su questo Sito perché hai necessità di un contatto con un Esperto Qualificato per risolvere un problema di lavoro che attiene alle radiazioni, puoi consultare la lista pubblica dei nostri Utenti, contenente la specializzazione e il campo di attività, oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per maggiori delucidazioni.

 

Uso del materiale presente nel Sito:

I contenuti di questo sito, salvo diverse indicazioni, sono di proprietà di Radioprotezione.org e dei Suoi Autori.

 

E' espressamente vietato riprodurre e diffondere, integralmente o parzialmente, i contenuti del sito senza autorizzazione scritta della proprietà e senza citare la fonte.

 

Per richiedere l'autorizzazione scrivere all'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Stefano De Crescenzo

Foto SDC-2CURRICULUM VITAE DEL DOTT. STEFANO DE CRESCENZO (AL 09/01/2014)

ESPERIENZA LAVORATIVA E PROFESSIONALE

01.6.90 a tutt’oggi: Fisico Sanitario presso A.O. Niguarda Ca’ Granda, Milano

Dall''87 al '93 Fisico Collaboratore, dal '94 al '96 Fisico Coadiutore, dal '96 al '99 Dirigente Fisico di Primo Livello, dal marzo 2009 a tutt’oggi responsabile Struttura Semplice Radioprotezione Fisica e Dosimetria.

Responsabile Qualità della S.S. "Radioprotezione Fisica e Dosimetria": in tale veste ha portato a certificazione secondo la Norma ISO 9001:2008 l’intera Struttura Semplice.

Coordinatore delle attività di Fisica Sanitaria svolte per gestire l’evento Fukushima.

Coordinatore delle attività di radioprotezione legate al collaudo e all’accreditamento del Blocco Sud e del Blocco Nord del nuovo
Ospedale.

Responsabile dell’allestimento e della gestione del Laboratorio Misure Nucleari e del Servizio di Dosimetria dell’A.O. Niguarda Ca’ Granda.

Esperto Qualificato di III° dell’A.O. Niguarda Ca’ Granda (all’art. 77 del D.Lgs 230/95 e s.m.i.).

Fisica in radioterapia: elaborazione di piani di trattamento, controllo di qualità Linac, dosimetria assoluta, partecipazione ad audit internazionali di dosimetria di base.

Esperto Qualificato di III° (art. 77 del D.Lgs 230/95 e s.m.i.) ed Esperto in Fisica Medica (D.lgs 187/2000) dell’A.O. G Salvini di Garbagnate.

Dal 2012 a tutt’oggi: membro della Commissione per la Radioprotezione ex l.r. 23/01 della ASL di Varese.

Dal 2005 a tutt’oggi: membro della Commissione per la Radioprotezione ex l.r. 23/01 della ASL di Como.

Dal 27.03.02 a tutt’oggi: membro della Commissione per la Radioprotezione ex l.r. 23/01 della ASL Città di Milano.

Dal '98 a tutt’oggi: collaboratore della D.G. Sanità della Regione Lombardia, e in tale ambito: partecipazione al tavolo tecnico della conferenza stato-regioni, nell’ambito della discussione del D.Lgs 257/2000 e del D.Lgs 187/2000; collaborazione nella predisposizione dell’archivio regionale delle apparecchiature radiologiche; collaborazione nella predisposizione dell’archivio regionale delle sorgenti radioattive; collaborazione nella predisposizione della L.R. 23/2001 in materia di rilascio del Nulla Osta di Categoria B e del relativo regolamento attuativo; collaborazione nella predisposizione di linee guida in materia di radioprotezione del paziente, gestione dei rifiuti radioattivi di origine sanitaria, ottimizzazione della protezione dei lavoratori, gestione delle emergenze radiologiche, vigilanza in materia di radioprotezione.

Dal 4.10. 2007 al 2011: Rappresentante della Regione Lombardia nell’ambito Commissione tecnica per la sicurezza nucleare e la protezione sanitaria ex art. 9 del D.Lgs 230/95.

Dal 2002 fino alla sua scadenza: membro del gruppo di lavoro di esperti in materia di radiazioni ionizzanti e non ionizzanti insediata con delibera del D.G. della Direzione Sanità della Regione Lombardia n. 10011 del 31.05.02.

Dal 1.12.98 fino alla sua scadenza: membro della Commissione ex art. 89 del DPR 185/64 della Provincia di Milano.

Dal 27.05.98 fino alla sua scadenza: Membro della Commissione Regionale interdisciplinare per l’applicazione del D.Lgs 230/95 in materia di radiazioni ionizzanti insediata con delibera del D.G. della Direzione Sanità della Regione Lombardia n. 596 del 27.05.98.

Dal 01.04.87 al 31.05.90: Presidio Multizonale di Igiene e Prevenzione Unità Operativa Fisica e Tutela Ambiente - U.S.S.L. 75/11, Via Iuvara Milano: Fisico sanitario, Collaborazione all’allestimento e alla gestione del Laboratorio Misure Nucleari della IV U.O. Fisica e T.A.

Dal 1979 al 1985: insegnamento in varie scuole medie statali.

pdf-icon Scarica l'intero curriculum vitae in formato pdf.

 

 

Franco Cioce

CURRICULUM VITÆ di Franco CIOCE

Franco Cioce

 nato a Milano il 24 agosto 1957

- Iscritto nell'elenco nominativo nazionale degli Esperti Qualificati con abilitazione di II° grado.

- Iscritto nell'elenco nominativo della Regione Lazio dei Tecnici Competenti in acustica ambientale.

- Consulente ADR/RID/ADN (modalità stradale, ferroviaria e Navigazione Acque interne) per il trasporto di merci pericolose – tutte le classi di pericolosità.

- Perito di radioprotezione per la Confederazione Elvetica (esperto nell’uso di sorgenti radioattive sigillate in apparecchi di controllo e misura - Attestato SUVA – Istituto Nazionale Svizzero). 

Membership of ENETOSH  - European Network Education and Training in Occupational Safety and Health.

Membro del Comitato Materie Fissili e Radioattive  - Centro Comune di Ricerca di Ispra – Commissione Europea

 

ESPERIENZE LAVORATIVE

Esperto Qualificato presso:

- Università degli Studi della Tuscia - Viterbo 

- Società di trasporto materiale radioattivo;

- Società di produzione e commercio gascromatografi

- Società di irraggiamento industriale.

 

Consulente ADR Trasporto Merci Pericolose presso:

- Società di trasporto materiale radioattivo;

- Comitato Materie Fissili e Radioattive  - Centro Comune di Ricerca di Ispra – Commissione Europea

- Università degli Studi della Tuscia - Viterbo 

- Università degli Studi Alma Mater Studiorum di Bologna 

 

- 32 pubblicazioni in attivo su riviste tecniche e scientifiche nazionali

- relatore in diversi seminari, convegni congressi.

 

ESPERIENZE DIDATTICHE come:

 - Docente di "Protezionistica Fisica e Dosimetria"

- Docente di "Sicurezza sul Lavoro"

- Docente ai corsi di qualificazione regionali (Lazio) in materia di igiene e sicurezza sul lavoro

- Docente al Master Universitario Internazionale in Tecnologie Nucleari e delle Radiazioni ionizzanti  - PAVIA

- Docente al Master Universitario di primo livello – Università degli Studi della Tuscia di Viterbo – con qualifica di “Professore a contratto”.

 


Ottobre 2013

Franco Cioce  -  scarica il curriculum vitae in formato .pdf

Sottocategorie